Conti deposito troppo tassati, l’antirust inizia una battaglia per avere giustizia

Siamo già al corrente delle novità che hanno colpito i conti correnti e i conti deposito con la nuova minipatrimoniale effettuata dal Governo, ma secondo l’antitrust è stato applicato un metodo discriminatorio nei confronti di tutti i piccoli risparmiatori italiani che sono titolari di un conto deposito.

Adesso i conti deposito sono troppo tassati

Visto che stiamo parlando dei conti deposito che è metodo di risparmio usato prettamente dai piccoli risparmiatori (non dai milionari) per mettere al riparo i propri soldi almeno dall’inflazione.

Prima dell’entrata in vigore del nuovo regolamento i conti deposito non dovevano pagare nulla solamente il 20% di tasse sugli interessi maturati (e diciamo che è giusto……………..), poichè le banche si facevano carico del pagamento dell’imposta di bollo di 34,20 euro all’anno e adesso?

Adesso le cose sono peggiorate colpendo in modo forte i piccoli risparmiatori, perchè adesso l’imposta di bollo è dello 0,1% del capitale per tutto il 2012 e dello 0,15% nel 2013, in soldini significa che la tenuta di un conto deposito non è più conveniente.

Sapete perchè?

Prima chi aveva 10 mila euro vincolati a un anno al netto del 20% di tassazione prendeva dai 300 ai 400 euro di utile, oggi con lo stesso capitale e vincolo se ne percepisce ancora meno e l’antitrust ha iniziato la battaglia per sistemare questa disparità.

About Redazione interna

La nostra redazione è formata da esperti di settore, Web editor, Copywriter e Social Media Manager. L’obiettivo di questo sito è quello di riportare news e aggiornamenti su argomenti come Prestiti, Cessione del quinto, Mutui, Finanziamenti, Bonus fiscali, Prestiti tra privati.
View all posts by Redazione interna →